Home Page

Aggiornamenti

Archivio

 
 

IL CIMITERO TEDESCO DI ATINA

 

Durante la battaglia di Cassino, come un pò dappertutto durante il conflitto, i caduti sovente non venivano seppelliti direttamente nei luoghi dei combattimenti (specie se le condizioni della battaglia ne consentivano la raccolta e la tumulazione in condizioni di sicurezza per gli operatori sanitari), ma sotterrati in località poste nelle retrovie presso cimiteri di guerra improvvisati.

Ciò ovviamente accadeva in misura maggiore presso i tanti ospedaletti da campo che si trovavano proprio dietro la prima linea, presso i quali una certa aliquota dei soldati ricoverati morivano per le ferite riportate in battaglia.

Ultimamente sono venuto in possesso di alcuni documenti che tracciano alcune vicende legate ad uno di questi cimiteri di guerra provvisori e più specificatamente quello che si trovava ad Atina (a poca distanza da Sora, in provincia di Frosinone) in località "Capodichino". Vi erano sepolti circa 150 militari tedeschi caduti mentre erano attivi i combattimenti nel settore di Cassino.

Successivamente, dopo la fine della guerra, i resti furono trasferiti nel grande Sacrario per i caduti militari tedeschi posto a Caira, frazione di Cassino.

 

(Foto: Biblioteca Comunale di Atina)

 

 

Lettera del Sindaco di Atina al Prefetto di Frosinone (in data25/7/46)

 

Lettera del Comune di Atina sulle spese sostenute (in data 28/5/1949)

 

Lettera del Comune di Atina al Ministero della Difesa (in data 10/6/1950)

 

Lettera al comune di Atina da parte dei genitori di Anton Hofbauer, soldato tedesco.

(in data 14/5/1952)

 

Elenco caduti pagina 1

Elenco caduti pagina 2

Elenco caduti pagina 3

Elenco caduti pagina 4

Elenco caduti pagina 5

Elenco caduti pagina 6

Elenco caduti pagina 7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© All Right Reserved by Marco Marzilli, 2018